mercoledì, Agosto 10, 2022
HomeNEWSFestival del Cuore: semplicemente grazie!

Festival del Cuore: semplicemente grazie!

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Anche quest’anno abbiamo preso posizione. Abbiamo fatto del Festival del Cuore uno strumento di solidarietàcollaborazione amore. Quest’anno allo spazio Novecento le migliori realtà aziendali di tutta Italia, insieme ad artisti e professionisti di spicco, hanno condiviso la nostra mission, portando gioia e speranza alle categorie sociali in maggior difficoltà. Tanti protagonisti per un unico grande obiettivo: devolvere parte del ricavato alla Lega del Filo d’Oro.

Ci siamo mossi insieme con coraggio, per contrastare questo momento critico, di immobilismo e incertezze. Abbiamo raddoppiato sforzi e impegno lavorando senza sosta e realizzando una dodicesima edizione del Festival in questo 2021 così complesso.

Siamo riusciti a farlo grazie a tutti voi. Anzi, lo abbiamo fatto insieme ad ognuno di voi: Bricofer SpA, Distretti Ecologici SpA, Stylish Rent, Tron Group Holding, Sistema Azienda, Diritti dei Pazienti, Reclama Facile, Compendium Value, Casa Punto Style, Clinic Medical Beauty, Lext Town, Mercedes Benz Roma, GILEAD, Installazioni Impianti S.P.A., BCC Roma, Italo Treno, Spheroid Universe e Vantea Smart SpA. Sempre con la volontà di continuare con noi questo cammino di sensibilizzazione della cultura sociale.

Un sincero e sentito ringraziamento va quindi e innanzitutto a voi: aziende, conduttori, ospiti, partner, tecnici e collaboratori, che avete fortemente voluto continuare a sognare insieme a noi un futuro diverso, provando a realizzarlo già nel presente, nonostante tutto. 

Permetteteci poi di rivolgere un ringraziamento speciale a Claudio Lippi, ospite d’onore della serata, che ha condotto l’intero Festival con Barbara Castellani. Presenti tra gli invitati anche il Presidente dell’INPS Pasquale Tridico, Sergio Cerruti Presidente di AFI, Francesco Maiolini Amministratore Delegato di Banca fucino, il Colonnello della GdF Fabrizio Giaccone, il consigliere regionale Massimiliano Maselli, l’onorevole Luciano Ciocchetti, l’onorevole Andrea De Priamo, il Vice Presidente Vicario della Lega Pro Marcel Vulpis, l’amministratore delegato di Ecotel Italia Agostino Bruno, il sindaco di Ascoli Marco Fioravanti, il Presidente dell’Ascoli calcio Carlo Neri e molti altri personaggi istituzionali.

Claudio Lippi e Barbara Castellani, presentatori ufficiali della serata.

È stato un immenso onore per noi aver potuto ospitare Gai Mattiolo, style partner della serata con le sue testimonial d’eccezione: Demetra Hampton, la cantante Alma Manera e Sofia Bruscoli.

In apertura del Festival si è tenuta la presentazione del libro “I colori dell’inclusione”, libro dato alle stampe da Serarcangeli Editore. Firmato da Gianluca Bucci e Danilo Bascucci, il volume in questione si avvale dei contributi di tanti autori. Parlarne durante una serata di beneficenza, ideata con l’intento di raccogliere fondi da destinare a chi aiuta le persone in difficoltà, è stato indubbiamente motivo di grande orgoglio.

Un grande ringraziamento va anche alla colonna sonora del Festival, che ha visto sul palco Frankie & Canthina Band, Letizia Liberati, Lucy Campeti e Claudia Arvati. La band ha ricevuto il disco d’oro per la carriera trentennale e per i trent’anni di amicizia con Andrea Di Maso.

Frankie & Canthina Band ricevono il premio alla carriera da Andrea Di Maso

Impeccabile anche il catering, offerto da Ville Romane e Terre di Petrara, official wine partner. Ringraziamo inoltre Rete Sole, media partner dell’evento, per aver documentato l’intera serata e il direttore generale Marco Finelli.

Un ulteriore “grazie” va poi anche al team di Atlanis: professionisti instancabili che credono nel progetto e danno l’anima per farlo crescere ogni anno di più. Andrea Di Maso, CEO di Atlanis e direttore artistico del Festival del Cuore, ha voluto aggiungere personalmente:

Ringrazio i tanti amici che hanno partecipato con passione e generosità.
Abbiamo consolidato i pilastri della nostra mission; amicizia, solidarietà e gioco di squadra.

Se c’è una cosa di cui siamo certi, è la necessità che abbiamo come persone e come Paese di tornare a sognare. Di farlo con la stessa curiosità e apertura all’altro con cui lo fanno i bambini, per vedere prima e disegnare poi nuove strade verso il Futuro.

Solo attraverso questo nuovo sguardo sarà possibile riunirci in una cooperazione orientata alla costruzione di un Futuro che sia, davvero, migliore per tutti.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com