lunedì, Ottobre 3, 2022
HomeAZIENDEDistretti Ecologici: l'edilizia verde per supportare la lotta climatica

Distretti Ecologici: l’edilizia verde per supportare la lotta climatica

- Pubblicità -
- Pubblicità -

L’edilizia sostenibile porta numerosi vantaggi e ha una serie di caratteristiche particolari.

Il concetto di edilizia sostenibile può essere definito come quel processo di costruzione che viene svolto con particolare rispetto e impegno per l’ambiente, implicando un uso efficiente dell’energia e dell’acqua.

Per la sua costruzione utilizza risorse e materiali che non sono dannosi per l’ambiente, risultando più sani e quindi riducendo gli impatti ambientali.

Distretti Ecologici, società per azioni specializzata nell’Efficientamento Energetico e nella Bioedilizia su scala nazionale, con oltre 300 milioni di lavori in programma e 20 di capitale sociale.

Caratteristiche dell’edilizia sostenibile

Nell’edilizia sostenibile, viene preso in considerazione l’intero processo di creazione di un edificio.

Il luogo dove sorgerà l’edificio

Quando si sceglie la posizione di un edificio, è importante tenere conto dell’ambiente che lo circonda.

Affinché possa essere classificato come edilizia sostenibile, il luogo in cui verrà collocato dovrebbe evitare zone di forte inquinamento, sia acustico che atmosferico, linee elettriche e aree in cui il terreno presenta faglie geologiche.

Un’altra valida opzione è quella di collocare il sito del nostro edificio sostenibile in un’area con grandi quantità di vegetazione, in quanto contribuirà a ridurre l’inquinamento atmosferico.

La posizione e l’orientamento corretti della casa sostenibile renderanno superflua la regolazione della temperatura della casa e, quindi, il dispendio energetico sarà ridotto al minimo.

Utilizzo di fonti di energia rinnovabile per l’autoconsumo

L’utilizzo di fonti di energia rinnovabile nelle costruzioni sostenibili aiuta a ridurre l’impatto ambientale e ci avvantaggia quando si tratta di pagare la bolletta dell’elettricità.

Per ottenere una buona efficienza energetica, è necessario che la nostra edilizia sostenibile abbia un buon isolamento termico che renda difficile la variazione di temperatura e la resa.

Se raggiungiamo quasi zero perdite di energia attraverso telai, pareti e altri punti di perdita, ridurremo il consumo di energia tra il 60% e il 90%.

Utilizzo di materiali naturali e riutilizzabili

L’uso di materiali ecologici è sempre più diffuso per la costruzione di edifici, perché inquinano di meno, sia in fase di produzione che di utilizzo. Bioplastiche, cemento biologico, idrogel…

Nuovi materiali (alleati con altri tradizionali come il legno) potrebbero contribuire alla drastica riduzione dell’impatto ambientale nell’edilizia o nelle infrastrutture. Se l’architettura sostenibile è la norma e non l’eccezione dipende in parte da loro.

Ad esempio, la produzione di una tonnellata di cemento richiede 1,5 tonnellate di roccia calcarea e il consumo di grandi quantità di combustibili fossili, e il suo uso è dominante in diversi tipi di infrastrutture, da quelle urbane all’alta ingegneria come ponti, dighe, porti o viadotti, per fare solo alcuni esempi. Ebbene, ogni anno l’industria del calcestruzzo – il materiale da costruzione più utilizzato al mondo e, dopo l’acqua, il prodotto più consumato del pianeta – utilizza 1,6 trilioni di tonnellate di cemento e un trilione di tonnellate di acqua.

Ma costruire a minor impatto ambientale deve soddisfare diversi requisiti fondamentali: che provenga da risorse naturali e che la sua produzione sia sostenibile, che svolga la sua funzione costruttiva (cioè che sia resistente, sicuro, atossico e durevole) e, una volta terminata la sua vita utile, che possa essere riciclato e aderire all’economia circolare o che sia biodegradabile.

Pensare all’ambiente adottando uno stile di vita più green non è più un’eccentricità, ma una necessità. Le case sostenibili sono più comode e sane e, al contempo, contribuiscono al futuro dell’ambiente.

In inverno mantengono molto meglio la temperatura interna, poiché consumano meno combustibile per riscaldare la casa. Allo stesso modo, in estate le abitazioni sostenibili sono isolate dal calore esterno e mantengono più a lungo la freschezza dell’aria condizionata.

Consumano meno energia e quindi generano meno combustibili fossili, in modo tale da emettere meno gas serra che causano il cambiamento climatico.

Le costruzioni sostenibili hanno una qualità superiore e costi di manutenzione inferiori. Consumano meno e sono costruiti seguendo tecniche innovative.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com