Totti, Baggio, Paolo Rossi: A Casarano rivive la storia del calcio italiano

Per nove giorni il Salento si veste d’azzurro. E non solo per il mare. È stata inaugurata, a Casarano, la quarta tappa della mostra “Un Secolo d’Azzurro” la più grande esposizione di cimeli e memorabilia sulla storia della nostra Nazionale di calcio, patrocinata dalla F.I.G.C. e curata da Mauro Grimaldi(consigliere delegato Federcalcio Servizi). Teatro dell’evento è stato il magnifico Palazzo dei Domenicani (edificato nel 1619) sede del Comune, che ha, anche, ospitato il prestigioso convegno “Il calcio è vita:nessuna violenza e nessun razzismo” cui hanno partecipato Giovanni Stefano (sindaco di Casarano), Mauro Grimaldi (consigliere delegato Federcalcio Servizi), Giampiero Maci (presidente Casarano calcio), Antonio Sergio Filograna (presidente Leo shoes) ed il campionissimo azzurro, Antonio Di Gennaro (Fiorentina, Verona, Bari).

Al termine dell’incontro, dopo il classico taglio del nastro, centinaia e centinaia di tifosi ed appassionati hanno potuto visitare la mostra che racconta la nascita e l’evoluzione del calcio italiano(1898-2006), con oltre 200 cimeli originali, appartenenti ad esclusivissime collezioni private. Totti, Baggio, Maldini, Paolo Rossi, Buffon, Spinosi, sono solo alcuni dei nomi scelti per raccontare, attraverso le loro magliette azzurre, una storia che, in cento anni, ci ha portato per quattro volte sul tetto del mondo. Tantissime le novità, poi, che hanno esordito nella tappa di Casarano, tra le quali, particolare interesse ha ricevuto una delle più rare ed antiche stampe raffiguranti una scena di Football:1834. Una grandissima emozione ha, poi, suscitato il mitico Tango Espana del Mundial 1982, autografato da Marco Tardelli con una dedica speciale da gridare a squarcia gola:Campioni del mondo!!!

Campioni come i ragazzi del Casarano calcio che proprio quest’anno hanno vinto il Campionato di Eccellenza e la Coppa Italia di categoria ed hanno festeggiato allestendo all’interno della mostra uno spazio con i trofei conquistati e le casacche dei gloriosi anni della C/1.Un Secolo d’Azzurro resterà a Casarano fino al 4 giugno e poi proseguirà il suo tour a Cava dei Tirreni (4-12 giugno) e a Rimini(14-15 giugno). Dal mese di settembre, con la stretta sinergia chiusa tra l’associazione S.Anna (ente promotore di Un Secolo d’Azzurro) e l’associazione Cuore Nazionale di Andrea Di Maso, avrà inizio una nuovissima fase, in Italia e all’estero, che legherà lo sport alla cultura ed alla valorizzazione del territorio.L’azzurro rimane sempre il colore più bello del mondo… e non solo per il mare.