Progetto Italia News Online

Se è vero che con i sogni e con l’ottimismo non si risolvono i problemi, cosa pensiamo di fare con la sfiducia e il pessimismo?

Crisi economica, disoccupazione, aumento della povertà, fuga all’estero. I discorsi degli italiani sono sempre più incentrati su questi argomenti alimentati, perlopiù, dalle statistiche avvilenti diffuse quotidianamente dai mezzi di informazione. Un clima di sconforto e smarrimento ci ha travolto e rischia di annuvolare il nostro futuro. L’immagine che ci viene riflessa è quella di un Paese senza speranza avviatosi sulla strada dell’inesorabile declino.

Con il caos finanziario cresce l’incertezza che si traduce in uno stato di rassegnazione dinanzi a problemi che appaiono troppo grandi, anche perché le cause non dipendono solo dalla politica interna del nostro Paese ma fanno parte di un più ampio scenario internazionale.

Gli effetti collaterali della crisi sono andati ben al di là delle sconfitte economiche incupendo lo splendore del “fu” Belpaese.

Le popolazioni più serene, che hanno vite più appaganti e che vivono in comunità più soddisfatte, hanno maggiori possibilità di avere una salute migliore e di essere più produttivi socialmente. Il vantaggio che ne deriva beneficia tutti.

Perciò, altro che politiche di austerità così care ai nostri partner europei, la felicità è essenziale per la produttività e per il funzionamento della società. Il buon umore e la soddisfazione dei cittadini dovrebbero diventare una priorità politica per il governo di ciascun Paese. La politica, quindi, dovrebbe smettere di concentrarsi solo sui risultati puramente economici e dovrebbe tenere in maggiore considerazione i fattori che determinano la percezione di benessere nella popolazione.

Con questo spirito nasce Italia news on line. Perciò, chi è interessato ad approfondire i bollettini della guerra finanziaria e della cronaca nera può farlo attraverso i tradizionali mezzi di informazione o i più moderni social network. Quella che vi propongo in questo Blog è una chiave di lettura diversa da quella che ci viene raccontata ogni giorno sul nostro Paese e che ci consente di capire meglio il suo stato di salute attraverso dati e fatti, perlopiù sconosciuti alla maggioranza dell’opinione pubblica, che provano che l’Italia, nonostante i suoi problemi, resta uno dei principali protagonisti dell’Unione Europea in vari settori: dalla cultura all’ambiente, dalle tecnologie all’innovazione, dallo sport al collezionismo.

Parleremo di un’Italia che vince, che ha saputo fare fronte alla crisi e a rispondere alle nuove esigenze della globalizzazione conquistando importanti quote di mercato estero. Quest’Italia, adombrata dalle ceneri della crisi, va conosciuta, o meglio ri-conosciuta, altrimenti è impossibile cogliere la sua giusta collocazione nel contesto europeo e, soprattutto, nel resto del mondo.

Punteremo ai nostri punti di forza e alle risorse che ci contraddistinguono nel resto del mondo evidenziando che il Made in Italy è e rimane ancora un marchio unico e difficilmente imitabile.

Benvenuti in Italia News Online!