domenica, Febbraio 25, 2024
HomeAZIENDEL’importanza della coibentazione nella prestazione energetica degli edifici

L’importanza della coibentazione nella prestazione energetica degli edifici

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Molto spesso nell’ambito delle costruzioni e delle ristrutturazioni sentiamo parlare di coibentazione, ma di cosa si tratta esattamente e perché è così importante per gli edifici?

La coibentazione è un sistema di isolamento e si può applicare sia in campo acustico sia in campo termico. La tecnica della coibentazione è molto importante in quanto serve a isolare gli ambienti, in modo tale da evitare che tra essi vi siano scambi di calore (campo termico: si isolano il tetto, i pavimenti, le pareti) o vibrazioni (campo acustico: si isolano prevalentemente porte e finestre).

L’isolamento termico è fondamentale in tutte le stagioni: in inverno sarà utile per trattenere il calore all’interno dell’abitazione, senza inutili dispersioni, mentre in estate servirà per mantenere l’ambiente domestico fresco.

L’isolamento acustico è poi necessario soprattutto nel caso abitiate in una zona trafficata, come i centri cittadini: senza isolamento acustico, sarebbe davvero difficile riuscire a chiudere occhio la notte, con il sottofondo dei clacson e delle auto che sfrecciano per le strade!

Ma, nello specifico, quali sono i materiali utilizzati nella tecnica della coibentazione?

La coibentazione può essere realizzata attraverso l’utilizzo di materiali coibentanti diversi in base al tipo di clima presente nella zona da isolare: è fondamentale valutare se il luogo sia umido o secco, o se sia soggetto a forti sbalzi di temperatura.

Nell’isolamento termico e acustico si utilizzano pannelli realizzati in materiale di vario tipo, dal più sintetico al più naturale, in base alle vostre preferenze ed esigenze.

Alcuni esempi di materiale utilizzato per la coibentazione sono:

  • legno, fibre del legno e cellulosa (impiegati soprattutto per i pavimenti, ottimi in particolare per l’isolamento termico)
  • fibre minerali come la lana di vetro, la lana di roccia e l’argilla (molto resistenti all’umidità e alla combustione, eccellenti sia per l’isolamento termico sia per l’isolamento acustico)
  • fibre tessili di iuta, cotone e lino (isolanti del tutto naturali, spesso presi troppo poco in considerazione!)
  • materiali di origine sintetica, come il polistirene espanso (derivano dalla lavorazione del petrolio e sono i più economici in assoluto)

I materiali naturali hanno come punto di forza il fatto di essere ecologici, completamente atossici e dall’elevata potenza isolante.

Affidatevi agli esperti di Distretti Ecologici per scegliere il materiale più adatto alle vostre esigenze e ottenere un lavoro di cui essere pienamente soddisfatti!

Riepilogando, coibentare la vostra abitazione significa migliorare gli aspetti di ottimizzazione energetica, aumentando sia la classe energetica sia la valutazione del vostro immobile, che sarà nettamente più alta!

Ricordate inoltre che l’installazione di pannelli isolanti è incentivata dagli sgravi fiscali per interventi di riqualificazione energetica fino al 65% di detrazione sulla spesa che effettuerete.

Una casa ben isolata è protetta: direte addio alle fastidiose dispersioni termiche, agli spifferi gelidi in inverno e all’afa estiva in casa, risparmierete energia e il vostro portafoglio sarà meno leggero, grazie al notevole risparmio che otterrete con la tecnica di coibentazione.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com