mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeAZIENDEDistretti Ecologici: il partner d'eccellenza per l'efficientamento dei condomini

Distretti Ecologici: il partner d’eccellenza per l’efficientamento dei condomini

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Con la nascita del Superbonus 110% sono molte le realtà che si sono dedicate a
questa opportunità, ma non sempre con i risultati sperati. Questo non è dato dalla mancanza di serietà o professionalità, ma dalla complessità dell’intervento.
Per Distretti Ecologici, offrire ai propri clienti (privati o condomini) l’opportunità di
usufruire del Superbonus 110%, significa poter contare su numerose competenze
all’interno del proprio organico.

Competenze quali:
• Esperti tecnici (architetto, ingegnere, ingegnere termico)
• Esperti informatici (per il caricamento delle pratiche all’interno delle piattaforme)
• Competenze fiscali e finanziarie (necessarie alla costruzione della pratica e alla
gestione dei crediti)
• Competenze Giuridiche (per tutelare al massimo il cliente e l’azienda).

Molte di queste competenze esulano dalla normale gestione aziendale di chi opera
in campo edile, ma sono all’ordine del giorno per aziende che conoscono il settore.

Cos’è il Superbonus 110%

Il Superbonus 110% è una misura introdotta dal Governo italiano con la legge di Bilancio 2021 per incentivare la riqualificazione energetica e sismica degli edifici. Consiste in un credito d’imposta pari al 110% delle spese sostenute per lavori di ristrutturazione edilizia, efficientamento energetico e sismico, che può essere utilizzato in cinque rate annuali di pari importo.

Per poter accedere al Superbonus 110%, è necessario rispettare alcuni requisiti:

  • I lavori devono essere effettuati su edifici unifamiliari o su parti comuni di edifici plurifamiliari;
  • Le spese devono essere sostenute dal 1° luglio 2021 al 31 dicembre 2023;
  • È necessario ottenere una certificazione che attesta il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio o il passaggio ad una classe energetica superiore a quella di progetto;
  • È possibile utilizzare il Superbonus 110% anche per gli interventi di demolizione e ricostruzione, a condizione che il nuovo edificio sia a energia quasi zero.

Il Superbonus 110% è cumulabile con altre agevolazioni fiscali, come il bonus ristrutturazioni o il bonus mobili, e può essere fruito anche da chi ha già usufruito delle detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica e sismica.

Quali interventi sono ammessi nel Superbonus

Gli interventi ammessi a beneficiare del superbonus sono i seguenti:

  1. Isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo;
  2. Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto e di impianti di riscaldamento a pavimento o a parete;
  3. Interventi sugli edifici unifamiliari per la realizzazione di impianti fotovoltaici e di colonnine di ricarica per veicoli elettrici;
  4. Sostituzione di finestre, porte-finestre e schermature solari;
  5. Realizzazione di impianti di domotica per il controllo, la gestione e la manutenzione degli impianti tecnologici presenti nell’edificio;
  6. Interventi di demolizione e ricostruzione, anche in deroga alle norme urbanistiche, edilizie e ambientali, per la realizzazione di edifici ad alta efficienza energetica e sismica.

Per poter beneficiare del superbonus è necessario che gli interventi siano realizzati su edifici esistenti e che siano stati completati entro il 31 dicembre 2023. Inoltre, è necessario che gli interventi siano documentati da un attestato di prestazione energetica (APE) e che siano effettuati da imprese o professionisti abilitati.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com