giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeAZIENDEEdifici innovativi e sostenibili: è un binomio possibile?

Edifici innovativi e sostenibili: è un binomio possibile?

- Pubblicità -
- Pubblicità -

La cura dell’ambiente, l’ottimizzazione dei costi e il miglioramento della qualità di vita sono i motivi principali per cui viene scelta una strategia sostenibile nella costruzione e riabilitazione degli edifici al fine di garantire le esigenze attuali e minimizzare l’impatto per cercare di preservare l’eredità per le generazioni future. 

Dal momento che l’edilizia è responsabile di di buona parte delle emissioni di carbonio e dei consumi energetici, come migliorare il grado di sostenibilità? Quali sono le diverse caratteristiche degli edifici innovativi e come possiamo renderli anche sostenibili?

Gli edifici innovativi e sostenibili sono allineati con entrambi gli obiettivi?

Sostenibili sono quegli edifici rispettosi dell’ambiente, confortevoli e che per la loro costruzione sono pensati per ottimizzare materiali, costi e tempi. Attualmente esistono strumenti di simulazione che aiutano a identificare le migliori proposte per aumentare il risparmio di energia e risorse attraverso simulazioni preliminari. 

Questi strumenti consentono di analizzare i dati termici dei materiali utilizzati nella progettazione e realizzazione di un progetto. Ciò consente, sulla base di questa analisi, di ottenere il fabbisogno energetico e termico totale che si avrà durante l’utilizzo dell’edificio e quindi di poter scegliere la migliore strategia per ottimizzare o, idealmente, ridurre tale fabbisogno.

Edifici esistenti e importanza della loro riabilitazione

L’innovazione in termini di sostenibilità tende a concentrarsi maggiormente su quegli edifici da realizzare, sui quali è possibile effettuare analisi preliminari fin dalla fase di progettazione. Tuttavia, in termini di riabilitazione di un edificio, sono pochi i casi in cui viene attuata. 

Lo stato attuale di un edificio in termini di efficienza energetica può essere determinato attraverso diversi test in loco. Questi consentono di individuare i punti deboli della costruzione esistente e poter così affrontare le migliorie energetiche da attuare.

Con questi test è stato possibile effettuare studi di miglioramento dell’involucro termico e degli impianti per sfruttare la vita utile degli elementi e adattarli ai fabbisogni energetici delle nuove normative sull’efficienza energetica. Si può così valorizzare un edificio storico e innovativo che, a sua volta, si sta adattando alle nuove esigenze.

La realizzazione di questo risanamento energetico negli edifici esistenti può portare a edifici innovativi e sostenibili, in cui la loro efficienza energetica e il comfort degli occupanti sono migliorati e in cui la spesa energetica e il loro impatto ambientale sono notevolmente ridotti.

Quali sono i vantaggi di una casa passiva?

L’alto potenziale e la redditività delle case passive le ha portate ad essere considerate da molti come le case del futuro. A questo si aggiungono molti altri aspetti favorevoli rispetto alla ‘edilizia convenzionale’, tra cui:

  • La loro realizzazione permette una significativa riduzione delle emissioni di carbonio.
  • Il grande risparmio energetico di questo tipo di abitazioni fa sì che possano operare al di fuori della rete elettrica, grazie all’incorporazione di pannelli solari.
  • Le case passive sono progettate a piacimento del cliente ma sono tutte realizzate con materiali naturali di altissima qualità.
  • È un falso mito credere che costruire una casa passiva sia più costoso che costruire una tradizionale casa di cemento e mattoni, perché possono essere estremamente convenienti.
  • Le case passive hanno un isolamento termico perfetto. Le case passive sono in grado di mantenere una temperatura di comfort (21º) all’interno, sia in inverno che in estate. I materiali utilizzati per l’isolamento sono tutti naturali e sono posizionati in modo da evitare qualsiasi perdita di freddo o calore.
  • In queste abitazioni, come abbiamo detto, la ventilazione gioca un ruolo fondamentale, quindi la qualità dell’aria (soprattutto nelle abitazioni lontane dai centri urbani) sarà più alta.

Negli ultimi anni, e in risposta ad una crescente consapevolezza ambientale, la costruzione di case passive è aumentata considerevolmente. Nel nostro paese, è un tipo di costruzione che è anche in piena espansione, non solo a causa della domanda dei consumatori, ma anche da parte di sviluppatori immobiliari, produttori di materiali isolanti, condizionatori d’aria, architetti e consulenti, ecc.

Distretti Ecologici, azienda leader nell’ambito della transazione energetica e della riconversione green, si è affermata come punto di riferimento nella bioedilizia in Italia e in particolare nel Centro-Sud, dove da anni opera nella costruzione di unità abitative e immobili commerciali grazie alla propria vocazione dedicata alla sostenibilità e all’innovazione, sia nell’uso dei prodotti che nei processi.

Contatta Distretti Ecologici per saperne di più su Superbonus Privati, Superbonus Condomini, efficientamento energetico e bioedilizia.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com