sabato, Novembre 27, 2021
HomeMINISTERIBonus idrico: stanziati fondi per 20 milioni

Bonus idrico: stanziati fondi per 20 milioni

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Nel corso della giornata del 27 settembre, il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani ha firmato il decreto che stabilisce le modalità per usufruire del bonus idrico, fondamentale in un’ottica di risparmio delle risorse idriche comuni.

Ciascun richiedente potrà usufruire di un bonus massimo di 1.000 euro per le spese effettuate in favore dell’efficientamento idrico. Saranno coperti tutti gli acquisti effettuati  dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021, a patto che si rispettino i requisiti previsti.

Il beneficiario deve essere maggiorenne, residente in Italia e avere un diritto effettivo sull’unità immobiliare. Potrà sfruttarlo per la sostituzione dei sanitari con nuovi apparecchi a scarico ridotto, per la sostituzione di rubinetteria, soffioni doccia e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua. 

È possibile richiedere il rimborso tramite l’apposita pagina web “Piattaforma bonus idrico“, messa a disposizione sul sito del Ministero della Transizione Ecologica. Qui, i beneficiari del bonus dovranno registrarsi tramite SPID o Carta d’Identità elettronica, autocertificando l’avvenuto acquisto. Sarà necessario inserire, oltre ai dati anagrafici, anche l’importo della spesa sostenuto, la tipologia di intervento effettuato, le specifiche tecniche, i dati dell’immobile e le coordinate bancarie su cui richiedere l’accredito del bonus. 

Una volta effettuati i dovuti controlli, il Ministero provvederà ad emettere il rimborso, previo esaurimento delle risorse stanziate. La procedura potrà essere effettuata entro 60 giorni dalla data di registrazione del decreto ministeriale. 

Credits immagine: Unsplash

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img