mercoledì, Dicembre 1, 2021
HomeMINISTERISOLVIT: cos'è e come può aiutare le imprese

SOLVIT: cos’è e come può aiutare le imprese

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Il Dipartimento per le Politiche Europee ha attivato il SOLVIT, un servizio gratuito ideato per aiutare i cittadini e le imprese della UE a trovare soluzioni rapide a problemi transfrontalieri (non di carattere nazionale) che incontrano nel mercato interno. È una rete online formata da Centri nazionali presenti in tutti gli Stati dell’UE e in Islanda, Liechtenstein e Norvegia, che cooperano per trovare una soluzione a problemi transfrontalieri causati dalla non corretta applicazione delle norme europee da parte delle amministrazioni nazionali.

I centri SOLVIT fanno parte dell’amministrazione nazionale e s’impegnano a fornire soluzioni concrete a problemi concreti entro dieci settimane da quando viene ufficialmente aperto il reclamo.

In che modo può essere utile il SOLVIT?

Il SOLVIT rappresenta un modo alternativo di risolvere le controversie, molto più rapido rispetto alle vie legali. 

Il mercato interno offre notevoli opportunità ai cittadini che desiderano vivere e lavorare in un altro Stato membro e alle imprese che intendono espandere i propri mercati. Tuttavia, mentre il mercato interno funziona piuttosto bene, i cittadini e le imprese talvolta incorrono in problemi transfrontalieri (ossia che coinvolgono almeno due diversi Paesi) derivanti da un’ applicazione scorretta delle norme sul mercato interno da parte di Pubbliche Amministrazioni.

SOLVIT è stato istituito per risolvere tali problemi con efficienza, trasparenza e rapidità.

In quali casi ricorrere a SOLVIT

I problemi dei cittadini e delle imprese che possono essere risolti da SOLVIT comprendono:

  • Sicurezza sociale
  • Assistenza sanitaria
  • Riconoscimento di qualifiche professionali 
  • Libera circolazione delle persone, beni e servizi
  • Visti per familiari di cittadini UE 
  • Diritti elettorali
  • Controlli alle frontiere
  • Immatricolazione di autoveicoli e patenti 
  • Accesso all’istruzione
  • Diritti inerenti al lavoro
  • Accesso al mercato di beni e servizi
  • Appalti pubblici
  • Imposizione fiscale
  • Libera circolazione di capitali 


Non si tratta di un elenco completo. SOLVIT prenderà in considerazione tutti i casi che soddisfino i criteri sopraindicati.

Anche le Organizzazioni senza fini di lucro che agiscono per conto di cittadini ed imprese possono inviare un reclamo a SOLVIT nel loro interesse.

Poiché SOLVIT rappresenta un approccio informale alla soluzione di problemi, non è possibile far ricorso alla rete nel caso in cui sia già stato avviato un procedimento giudiziario.

SOLVIT per le imprese

Nel Piano d’azione sul rafforzamento della rete europea SOLVIT adottato il 2 maggio 2017, la Commissione europea richiama l’attenzione sul numero limitato di imprese che si sono rivolte finora al servizio su scala europea.

I principali settori giuridici per i casi riguardanti le imprese (dati 2016) sono stati la fiscalità e la libera circolazione dei servizi e delle merci, con un tasso di risoluzione dei casi pari all’80 per cento.

La Commissione europea sottolinea come SOLVIT dovrebbe orientarsi verso il trattamento di un maggior numero di casi riguardanti le imprese e promuovere una maggiore conoscenza dell’aiuto che il servizio può offrire alle imprese, puntando a che tali attività siano intraprese anche a livello nazionale.

Per questo motivo, sostiene le iniziative volte a intensificare la cooperazione con le reti d’informazione e assistenza alle imprese, in particolare con la rete europea Enterprise Europe Network (EEN) che assiste le PMI e le start up, chiedendo agli Stati membri di intraprendere analoghe misure a livello nazionale.

Per favorire tale cooperazione, la Commissione europea ha fornito un manuale operativo che stabilisce le procedure di comunicazione tra i centri SOLVIT e le reti EEN. 

Come presentare un caso a SOLVIT

Prima di sottoporre un caso a SOLVIT, ricordate che:

  • non è una rete di informazione o di consulenza giuridica (per questo potete rivolgervi al servizio della Commissione europea “La tua Europa – Consulenza“); 
  • non si occupa dei problemi tra le imprese o tra i consumatori e le imprese (in questo caso potete rivolgervi alla rete europea dei consumatori)
  • non si occupa di denunce relative alle istituzioni dell’UE (competente è il Mediatore europeo);
  • si occupa esclusivamente dei problemi dovuti ad una non corretta applicazione del diritto dell’UE da parte delle Pubbliche Amministrazioni degli Stati membri dell’UE e dei Paesi dello Spazio Economico Europeo (Norvegia, Islanda e Liechtenstein).

Se il vostro problema rientra in questa categoria, potete sottoporre il caso a SOLVIT. Prima di trasmettere i vostri dati personali, vi invitiamo a leggere la dichiarazione sulla riservatezza di SOLVIT.
Potete scegliere una delle seguenti modalità per presentare il vostro caso:

  • Sito della Commissione Europea
    Denuncia on-line: all’apertura della pagina, seleziona l’opzione “Risolvere i problemi incontrati con un organismo pubblico in merito ai diritti sanciti dall’UE (per i cittadini e le imprese)” per indirizzare la tua denuncia a SOLVIT. Qualora possibile, ti preghiamo di descrivere il tuo problema in lingua inglese.
  • Centro SOLVIT Italia
    Stampa, compila e invia il modulo: una volta pronto, il modulo può essere inviato via fax, email o posta a:
    Centro SOLVIT Italia 
    Presidenza Consiglio Ministri – Dipartimento Politiche Europee
    Largo Chigi 19 – 00187 Roma
    Fax +39 06 677 95 044
    Email solvit@palazzochigi.it

Credits immagine: Unsplash

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img