mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeEVIDENZARicerca biomedica e farmacologica: Urso approva tre accordi per l’innovazione

Ricerca biomedica e farmacologica: Urso approva tre accordi per l’innovazione

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha approvato la stipula di tre accordi per l’innovazione nel campo della ricerca e del settore biomedico-farmaceutico riguardanti la produzione di nuovi vaccini e farmaci per il dolore dei pazienti oncologici, la realizzazione di una piattaforma per la diagnosi e la terapia di pazienti affetti da patologie cronico-degenerative e la realizzazione di dispositivi medici e integratori alimentari per la prevenzione delle malattie degenerative oculari.

Gli investimenti complessivi sono circa 23 milioni di euro e coinvolgeranno le regioni Campania, Emilia Romagna, Toscana, Marche.

Il primo progetto, “Molecolar Interaction Studies Through Artificial Intelligence”, ha come obiettivo la ricerca scientifica in campo bio-farmaceutico e la realizzazione di vaccini e farmaci basati su molecole fotoattivabili più efficaci. Presentato dalla società di consulenza Imola Informatica in collaborazione con Achilles Vaccines e Dipartimento Biotecnologie, Chimica e Farmacia dell’Università di Siena, sarà realizzato nelle città di Imola e Siena e prevede un investimento complessivo di 6.575.000 euro per il quale il Ministero delle Imprese e del Made in Italy mette a disposizione oltre 1.300.000 euro di finanziamenti.

Il secondo progetto, “Innovative Platform for Translational Research”, presentato dall’Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed in collaborazione con Università degli Studi di Salerno, Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Bollino IT e Bollino S.p.A., riguarda, in particolare, la realizzazione di una piattaforma innovativa basata sull’integrazione di dati di imaging digitale preclinico, dati di biochimica e immunoistochimica e dati clinici e strumentali di pazienti affetti da patologie cronico-degenerative per ricerche nel campo della medicina traslazionale che consentiranno di delineare un percorso diagnostico-terapeutico del paziente più efficace e personalizzato.
Gli investimenti, per oltre 10.750.000 euro, interesseranno le città di Caserta, Napoli e Fisciano (Sa). Il Ministero mette a disposizione circa 4.123.000 nella forma di contributo alla spesa.

Il terzo progetto, presentato dal laboratorio Tecno-Bios in collaborazione con CE.M.O.N, FB Vision, Villa Julie e Università del Sannio, punta a sviluppare dispositivi oftalmici e formulazioni nutraceutiche per la prevenzione e il trattamento di patologie degenerative dell’occhio come, ad esempio, il glaucoma. L’investimento complessivo è di oltre 5.626.000 euro per il quale il Ministero delle Imprese e del Made in Italy mette a disposizione circa 2.160.000 euro di finanziamenti agevolativi.

Gli accordi saranno gestiti da Mediocredito Centrale per conto del Ministero.

 

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com