martedì, Agosto 16, 2022
HomeEVIDENZAOrlando: "L'economia sociale è una leva fondamentale per affrontare le sfide presenti...

Orlando: “L’economia sociale è una leva fondamentale per affrontare le sfide presenti e future”

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Quest’anno l’Italia, con il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando presiede il Comitato di Monitoraggio della Dichiarazione di Lussemburgo sull’Economia Sociale e Solidale in Europa. I lavori della Presidenza italiana sono cominciati oggi a Trento, con l’evento dal titolo “L’economia Sociale è la persona al centro“.

“L’economia sociale – ha detto Orlando – è una leva fondamentale per affrontare le sfide presenti e future, dalla crisi climatica alla crescita delle disuguaglianze. Durante la pandemia l’impresa sociale, il volontariato e l’associazionismo sono stati fondamentali per arrivare anche laddove non è riuscito lo Stato. Dobbiamo pensare non solo in termini di cosa si produce, ma anche di come lo si fa”.

“Il 2022 è un anno di particolare rilevanza per l’economia sociale – ha proseguito il ministro Orlando – e per i Paesi che hanno sottoscritto la Dichiarazione di Lussemburgo e in quest’anno di Presidenza italiana proponiamo di tornare al cuore del modello, alla centralità della persona ovvero al primato della dimensione ambientale e sociale rispetto al profitto; con un reinvestimento degli utili nell’interesse collettivo, tramite una governance democratica e partecipativa, creando e mantenendo un’occupazione stabile e dignitosa, lottando contro ogni possibile forma di sfruttamento”.

L’anno di Presidenza italiana sarà caratterizzato da diversi eventi, che dopo Trento avranno luogo in tappe intermedie sul territorio (organizzate da Conferenza delle Regioni, ANCI e Forum Terzo Settore), culminando il 21 ottobre prossimo, a Bologna, con lo svolgimento della riunione dei Ministri dei Paesi del Comitato di monitoraggio. “Questo primo incontro di Trento – ha dichiarato il ministro – pone le basi concrete per un confronto itinerante ricco di stimoli e idee, in grado, grazie all’adozione di una Dichiarazione ministeriale cui stiamo lavorando, di fornire input anche per sostenere il processo di redazione, da parte della Commissione, della proposta di Raccomandazione del Consiglio per il 2023”.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com