test
mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeEVIDENZAMUR, quasi 1,5 miliardi di euro per enti e istituzioni di ricerca...

MUR, quasi 1,5 miliardi di euro per enti e istituzioni di ricerca per il 2023

- Pubblicità -
- Pubblicità -

È di quasi un miliardo e mezzo di euro il Fondo ordinario per gli enti e le istituzioni di ricerca (il FOE) per il 2023. È stato registrato alla Corte dei Conti il decreto – a firma del Ministro dell’Università e della Ricerca, Anna Maria Bernini – che va ad assegnare 1.435.883.600 euro totali per la copertura delle spese e delle attività degli enti e delle istituzioni di ricerca pubblici vigilati dal Ministero.

In particolare, il decreto prevede il riparto di 1.398.464.952 euro tra gli undici enti pubblici di ricerca vigilati dal MUR. La residua disponibilità di 37.418.648 euro è destinata al finanziamento – previsto per legge – di Elettra-Sincrotrone Trieste S.C.p.A (14 milioni di euro); dell’Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educative, l’INDIRE (16.322.551 euro destinati al funzionamento dell’istituto) e dell’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione, l’INVALSI (7.096.097 euro per il funzionamento).

Il riparto delle risorse del FOE viene effettuato sulla base dei piani pluriennali di attività predisposti dagli enti destinatari delle assegnazioni, in coerenza con le indicazioni del Programma nazionale della ricerca (PNR). Questi finanziamenti sono finalizzati anche a sostenere la partecipazione degli enti pubblici di ricerca afferenti al MUR, con la qualifica di “representing entity” del Governo italiano, agli European Research Infrastructure Consortium (ERIC) o ai progetti da questi realizzati.

Nel dettaglio, il riparto tra gli undici enti pubblici di ricerca ha assegnato:

Il link al decreto:

Decreto Ministeriale n. 789 del 21-06-2023

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com