Malasanità: come ottenere il risarcimento danni?

0
25

6 semplici passi che ti aiuteranno ad ottenere il risarcimento danni.

In questo articolo voglio spiegarti come ottenere assistenza gratuita e capire se hai diritto al risarcimento danni

Operazioni non andate a buon fine? Ritardi su risultati di anali e diagnosi? Mancanza di accertamenti nella somministrazione di anestesia? Infezioni riportate dopo una degenza in ospedale?

Tutte domande lecite, che possono e devono trovare una risposta. 

In questo articolo scoprirai come ottenere assistenza gratuita ed una risposta concreta nell’arco di 48 h.

Prima di iniziare ecco qualche numero.

Sai quante vittime di malasanità si contano in Italia ogni anno?

Il fondo nazionale sanitario conta ogni anno 320mila casi di malasanità di cui solo 34mila ne sporge denuncia. 

Tradotto? Ogni due giorni in Italia viene rilevato un caso di malasanità. E purtroppo le statistiche d’Europa non consolano.

Diritti dei pazienti: un portale che offre con 6 semplici passi, una risposta concreta

  • Contatto: tramite mail, un numero verde, o semplicemente un messaggio WhatsApp.
  • Prevalutazione: la struttura valuta l’effettiva rilevanza del caso.
  • Documentazione: effettuata una prima valutazione generica, viene richiesta tutta la documentazione e le relative cartelle cliniche (non buttate niente! N.d.R.).
  • Medico specialista: il medico specialista redige una consulenza tecnica, che servirà per capire l’effettiva responsabilità medica e di struttura ospedaliera.
  • Attività legale: gli avvocati procedono ad avviare le attività legali volte all’ottenimento del risarcimento del danno, tenendo sempre aggiornato il cliente.
  • Risarcimento: solo una volta ottenuto il risarcimento del danno, il cliente pagherà la struttura secondo l’accordo precedentemente pattuito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here