Le cartelle esattoriali graduali.

0
41

A breve saranno tanti di noi a pagare le risorse del DL Agosto.

Vi spieghiamo come e perché:

Ecco, anzi ri-ecco le Cartelle esattoriali: dal 15 ottobre riparte la mattanza delle cartelle esattoriali sospese per il periodo covid ed ora nuovamente pronte per l’attività di riscossione in capo alla tanto amata agenzia delle entrate.

Atti, notifiche e pignoramenti per un totale di circa nove milioni di pezzi, alcuni validi altri no, altri chissà. Ma non sarà un bagno di sangue per i contribuenti in difetto e per-i-mai-contribuenti italiani, perché il ministro MEF Gualtieri ha promesso un piano di invio graduale, sia per le notifiche che per i pignoramenti.

Nessun rinvio delle cartelle oltre il 15 ottobre ma d’accordo con l’Agenzia delle Entrate si pensa a ripartire con “grande gradualità”.

Ecco cosa ha detto il Ministro Gualtieri: “Non dico parole di rassicurazione su un nuovo rinvio dei pagamenti fiscali e delle cartelle esattoriali, perché sarei un imbonitore. Ma abbiamo detto all’Agenzia delle Entrate che bisogna ripartire con grande gradualità.”

La precedenza sarà data agli atti urgenti e indifferibili, dunque quelli con rilevanza penale .

La domanda parte qui spontanea: vista la situazione attuale nient’affatto diversa da quella della scorsa primavera, seppur meno tragica in termini di decessi da covid-19, perché non puntare ad un’ulteriore proroga, magari light, di altri 45 giorni? beh..perché questo significherebbe per lo Stato dover trovare altrove le risorse per le coperture nel trascorso Dl Agosto.

L’attuale sospensione dell’invio di cartelle e avvisi di accertamento che terminerà appunto il 15 ottobre è costata 66 milioni di euro per il 2020 quale saldo netto da finanziarie e ben 165 milioni di euro in termini di indebitamento netto. (entrate fiscali meno spese finali dello Stato).

Far slittare di ulteriori 45 giorni la ripresa della riscossione, facendola ripartire il 1° dicembre, significherebbe dover raddoppiare le risorse stanziate dal Dl Agosto.

In questo modo, dando il via alle cartelle esattoriali, più o meno corrette, si andrà a chiedere il dovuto quegli italiani, che, appunto, in questo momento non possono reperire fondi ma, vedrete.. saranno ben felici di aiutare gli altri italiani, lo Stato e il MEF,  nel finanziare il trascorso DL Agosto, in poche parole quello che ha dato la CIG a tutti. O quasi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here