venerdì, Dicembre 3, 2021
HomeENTIDal Quirinale a Palazzo Chigi, Mattarella e Draghi celebrano l'Italia campione d'Europa...

Dal Quirinale a Palazzo Chigi, Mattarella e Draghi celebrano l’Italia campione d’Europa e Berrettini

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Un bagno di folla per le vie di Roma e il saluto delle massime istituzioni: il Quirinale prima e poi Palazzo Chigi nel day after la grande giornata di sport che ci hanno regalato la Nazionale di calcio campione d’Europa e Matteo Berrettini, unico azzurro ad aver raggiunto la finale nello storico e iconico torneo di tennis di Wimbledon.

La squadra di Mancini e il tennista azzurro sono stati ricevuti al Colle dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha accolto la delegazione azzurra rappresentata anche dai vertici dello sport italiano, il Presidente del CONI Giovanni Malagò e i Presidenti di FIGC e FIT, Gabriele Gravina e Angelo Binaghi. Presente anche il Sottosegretario allo Sport, Valentina Vezzali.

Il Presidente Mattarella, ieri spettatore a Wembley dell’impresa degli azzurri, ha manifestato ancora una volta la sua vicinanza al mondo dello sport italiano. “Questo non è giorno di discorsi ma di applausi e ringraziamenti. Complimenti! Ieri sera avete meritato di vincere ben al di là dei rigori perché avete avuto due pesanti handicap: giocare in casa degli avversari in uno stadio come Wembley e il gol a freddo che avrebbe messo in ginocchio chiunque – ha commentato – Siete stati accompagnati e circondati dall’affetto degli italiani e li avete ricambiati rendendo onore allo sport”. “Così come ha fatto Matteo Berrettini – ha aggiunto il Presidente che ha ricevuto la maglia numero 10 della nazionale con il suo nome e la racchetta da tennis – Arrivare alla finale di Wimbledon è già un grande traguardo, ma quella rimonta e la conquista del primo set equivale a una vittoria”.

Più tardi il premier Draghi ha accolto la Nazionale al portone di Palazzo Chigi, ha ringraziato gli azzurri del calcio, Berrettini e le medaglie d’oro dell’atletica leggera, per la prima volta in cima al medagliere agli Europei Under 23, accompagnati dal Presidente FIDAL, Stefano Mei. “Ci avete messo al centro dell’Europa, come dimostrano i messaggi di ringraziamento arrivati anche a me in queste ore. Oggi lo sport segna in maniera indelebile la storia delle nazioni – le parole del Presidente del Consiglio che ha ricevuto, anche lui, una maglia dell’Italia personalizzata e una racchetta da tennis -. Oggi siete voi a essere entrati nella storia, con i vostri sprint, i vostri servizi, i vostri gol e le vostre parate. E che parate…”

“È una giornata meravigliosa sicuramente per lo sport italiano e il paese intero. Felice di rappresentare questo meraviglioso mondo – ha evidenziato Malagò – . I risultati della Nazionale che ha vinto l’Europeo, la meravigliosa prestazione di Berrettini e quelle dei giovani azzurri dell’atletica fanno da preludio ai Giochi di Tokyo dove quella azzurra sarà la spedizione più numerosa di sempre e questo è di buon auspicio, è come se ci avessero dato il testimone. Oggi più che mai si sente con lo sport e per lo sport”.

- Pubblicità -spot_img
SourceCONI
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img