lunedì, Aprile 22, 2024
HomeENTIIl Cnr insieme alla Sapienza di Roma e INGM per lo studio...

Il Cnr insieme alla Sapienza di Roma e INGM per lo studio degli effetti a lungo termine dell’infezione da SARS-CoV-2

- Pubblicità -
- Pubblicità -

L’istituto di Tecnologie Biomediche (Itb) del CNR in collaborazione con l’università degli studi di Roma “La Sapienza” è risultato tra i vincitori del bando R.I.Pr.E.I. “Rete Italiana per la sorveglianza virologica, il monitoraggio immunologico, la formazione e la ricerca in Preparazione alla gestione delle Emergenze Infettive ”finanziato dall’Istituto Superiore di Sanità. Il progetto di ricerca finanziato si intitola: Multifocal dynamic bioengineered 3D cardiac models to unveil the epigenetic remodeling of SARS-CoV-2 infection.

Il bando ha premiato le idee più innovative nello studio del virus Sars-CoV-2, dei suoi meccanismi di diffusione e di azione, per migliorare la prevenzione e la cura della malattia da esso provocata.

La proposta, che vede come capofila l’università la Sapienza di Roma, mira a chiarire i meccanismi di ingresso del virus SARS-CoV-2 a livello cardiaco e gli effetti a lungo termine dell’infezione. Il progetto verrà svolto in collaborazione con l’Istituto Nazionale Genetica Molecolare (INGM) di Milano.

A partire da cellule staminali pluripotenti indotte e utilizzando approcci di biofabbricazione dei tessuti umani in 3D, come un vaso incorporato in una struttura cardiaca bio-stampata e un modello di cuore su chip che imita la frontiera pericardio-miocardio, cercheremo di capire come il virus dai polmoni possa arrivare ai tessuti cardiaci” dichiara Roberto Rizzi (La Sapienza). Sullo stesso modello verranno studiati gli effetti a lungo termine dell’infezione, denominata Long-COVID. Il gruppo di ricerca della dr.ssa Lanzuolo (Itb e INGM) analizzerà gli effetti dell’infezione sul genoma delle cellule cardiache, per comprendere come questo virus inneschi situazioni patologiche cardiache o esacerbi quelle preesistenti nel tempo anche in assenza del virus stesso.

L’integrazione delle diverse competenze di medicina rigenerativa ed epigenetica dei due gruppi di ricerca è essenziale per l’esecuzione ed il successo del progetto.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com