Football Museum The Fans: A ROMA rivive la storia del calcio internazionale

smartcapture

Un viaggio lungo quasi un secolo e mezzo, attraverso cimeli e memorabilia che hanno scritto la storia del calcio.
Questo è il Football Museum The Fans, il primo ed unico spazio espositivo dedicato all’origine e all’evoluzione dello sport più amato del mondo, che sorge nel centro di ROMA, a pochi metri dalla Basilica di Santa Maria Maggiore (via Merulana, 10).
Come e perché nasce il football? Quando arriva e si sviluppa in Italia e nel resto del mondo?

Queste domande possono avere una risposta facile e concreta entrando nel Football Museum The Fans ed ammirando i tantissimi oggetti che dal 1872 ad oggi hanno accompagnato i calciatori e gli appassionati di tutte le età.
Si parte dal pallone di Scozia-Inghilterra, giocata a Glasgow nel 1872: il rarissimo modello “a spicchi d’arancia” scomodissimo da calciare perché chiuso alle estremità con due bottoncini di cuoio che rendevano, pressoché, impossibile indirizzarlo nel modo migliore.

Per non parlare degli scarpini: talmente duri da rendere difficoltosa la corsa, con la punta rinforzata, ed uno stivaletto più idoneo all’equitazione o al cricket.
Quando, poi, pioveva ed il campo si infangava arrivava a pesare oltre un chilo.
Solo vedendo questi “attrezzi del mestiere” si può capire quanta strada abbia fatto il calcio e quanta passione animò i suoi primi pionieri, provenienti, in larga maggioranza dalle città del nord.

Ma non solo palloni e scarpini, se siete appassionati di magliette e jersey al Football Museum The Fans, è possibile ammirare una collezione unica di “casacche” originali dal 1950 ai giorni nostri.

Dalla lanetta pesante, al poliestere, al modernissimo Kappa combat skin, oltre 70 anni di colori, numeri, loghi che hanno vestito i campioni più grandi di sempre: Maradona, Pelè, Baggio, Totti, Del Piero, Messi, CR7, sono solo alcune delle leggende presenti nel museo. 

Storie bellissime da raccontare e da far rivivere mediante documenti federali, giornali dell’epoca, riviste italiane ed internazionali, programmi ufficiali delle partite, perché solo la carta e l’inchiostro possono tradurre l’emozione in parole e consegnare le grandi imprese alla storia. 

Ed è sorprendente come le fasi più importanti della storia d’Italia vadano di pari passo con lo sviluppo dello sport più amato:

Unità, Monarchia, Fascismo, Repubblica, lette mediante un pallone sono molto più affascinanti ed interessanti. 

Perché il calcio non è, semplicemente, un gioco, per noi italiani è, anche e soprattutto, cultura, tradizione, identità…quasi una religione. 

L’unico linguaggio universale capace di unire tutti i popoli e tutte le generazioni, con un’unica parola:

goool!!! 

Per questo motivo se vi trovate a passare per il Centro e siete stufi di visitare i soliti musei e le straviste gallerie d’arte, entrate al Football Museum The Fans, uno spazio incantato dove il calcio conserva, ancora, la sua incredibile magia.