sabato, Novembre 27, 2021
HomeNEWSL'Europa pone dei limiti all'uso di pesticidi

L’Europa pone dei limiti all’uso di pesticidi

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Poter contare su alimenti più sani, sicuri e sostenibili, è l’obiettivo del Parlamento Europeo, che ha approvato nuove disposizioni in materia agrialimentare, ponendo una stretta soprattutto sull’uso di pesticidi.

Le nuove normative rientrano a pieno nella strategia Farm to Fork, al centro del Green Deal Europeo con l’obiettivo di rendere i sistemi alimentari equi, sani e rispettosi dell’ambiente. I sistemi alimentari non possono essere resilienti a crisi come la pandemia di Covid-19 se non sono sostenibili.

L’Europa intende riprogettare i sistemi alimentari che oggi rappresentano quasi un terzo delle emissioni globali di GHG, consumano grandi quantità di risorse naturali, provocano perdita di biodiversità e impatti negativi sulla salute (dovuti sia a sotto e sovranutrizione) e non consentono equi ritorni economici e mezzi di sussistenza per tutti, in particolare per i produttori primari.

Nel testo appena approvato, gli Eurodeputati hanno evidenziato la necessità di rendere più sostenibile ogni passaggio della filiera produttiva, e di rafforzare il ruolo degli agricoltori nel processo di produzione, visto che non sempre riescono a percepire dei profitti equi.

L’Eurocamera ha poi ribadito l’allerta per quanto riguarda il consumo eccessivo di carne e alimenti ricchi di sale, zuccheri e grassi. Ma la priorità è rappresentata dalla lotta ai pesticidi: il Parlamento Europeo intende incrementare la supervisione sul rispetto delle norme per proteggere gli impollinatori e la biodiversità. Si prevede una riduzione del 50% sull’uso dei prodotti pesticidi entro il 2030.

Il testo è stato approvato martedì 19 ottobre con 452 voti a favore, 170 contrari e 76 astensioni. 

Credits Immagine: Unsplash

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img