“Essere” imprenditori

Nessuno ha il potere di realizzare i nostri sogni al posto nostro. Ammetto che come incipit è tutt’altro che incoraggiante, ma la notizia positiva è che questo potere lo abbiamo noi. Ci appartiene. Ognuno di noi ha le potenzialità per realizzare i propri progetti. Tutti ce la possono fare, ma soltanto in pochi ci riescono. Quei pochi hanno compreso che la vera sfida della vita inizia con se stessi. Ho sempre pensato che l’umanità sia divisa in due categorie: coloro che delegano la propria esistenza e coloro che, invece, ne vogliono essere gli artefici. Sono incredibilmente poche le persone che sanno ciò che vogliono diventare o che progettano la propria vita secondo degli obiettivi.

Eppure, da sempre, l’essere umano è portato alla ricerca di uno scopo nella propria esistenza. Una vita priva di senso è insopportabile. Senza un obiettivo si rischia di sentirsi smarriti, di non trovare il proprio “posto nel mondo” e di annaspare nel vuoto esistenziale alla continua ricerca di sé stessi e della propria libertà. L’incapacità di conoscere il proprio obiettivo ci fa sentire inadeguati e ci impedisce di cogliere e valorizzare ciò che di più importante la vita ha da offrirci: le esperienze.

“Essere” imprenditori di se stessi significa vivere la propria vita e non quella di qualcun altro. Significa non limitarsi solamente a reagire alle circostanze della propria vita, ma progettarla, prenderne il controllo. Significa che, nella continua ricerca di se stessi e della propria libertà, non ci si identifica con i propri limiti, ma si cerca di oltrepassarli. Significa che, pur di perseguire il successo personale ed economico, si è pronti a sacrificare la noia e l’incertezza agendo con maggiore responsabilità, intesa nel senso etimologico di abilità nel dare risposte. Significa avere il coraggio di uscire dalla propria “zona comfort”, con tutto ciò che ci è familiare, per varcare i confini di un mondo nuovo, completamente ignoto perché è qui e solo qui che si compie la nostra trasformazione. Significa operare le scelte in maniera diretta e consapevole, ben sapendo che se non siamo noi a scegliere qualcun’ altro lo farà al posto nostro.

A guidare la nostra vita sono le nostre decisioni: difficili, complesse, limitate, consapevoli, insensate, coraggiose, timorose.

L’essere umano è portato alla ricerca di uno scopo nella propria esistenza. Una vita priva di senso è insopportabile.