martedì, Ottobre 4, 2022
HomeEcobonus e PNRRDistretti Ecologici: il settore edile e le sfide dello sviluppo sostenibile

Distretti Ecologici: il settore edile e le sfide dello sviluppo sostenibile

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Oggi non è più possibile ignorare le sfide che il pianeta deve affrontare dal punto di vista ambientale . In tutti i settori, molti cambiamenti sono già in atto e devono moltiplicarsi per limitare l’impatto ecologico dell’uomo sulla natura. 

Anche i professionisti dell’edilizia sono direttamente interessati poiché gli edifici svolgono un ruolo cruciale nello sviluppo sostenibile. L’emergere dell’eco-edilizia, questo tipo di edificio più rispettoso dell’ambiente, rappresenta un notevole passo avanti in questa evoluzione. Allora, qual è l’impatto ambientale dell’edilizia oggi e quali sono i punti principali da migliorare per ridurlo? Ti diamo diversi spunti di riflessione in questo articolo. 

Il “Green Building” non è legato solo al materiale da costruzione selezionato, ma anche all’impatto a lungo termine sull’ambiente e sulla salute delle persone. Le caratteristiche del materiale stesso costituiscono punti che devono essere riconsiderati dai professionisti dell’edilizia, tra cui Distretti Ecologici, azienda in grado di pianificare progetti di design sostenibile.

Eco-edilizia: che cos’è?

La nozione di eco-edilizia , o costruzione ecologica, si riferisce a edifici progettati per essere il più ecologici possibile. Rispetto agli edifici “classici”, riconosciamo un’eco-costruzione per le sue diverse caratteristiche : 

  • consuma meno energia;
  • partecipa alla riduzione dell’inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo;
  • si inserisce naturalmente nel suo ambiente. 

Nel settore edile, quindi, gli sforzi per limitare l’impatto ambientale delle costruzioni possono essere compiuti a più livelli. L’implementazione di misure ecologiche sul sito (ad esempio per quanto riguarda la gestione dei rifiuti), la scelta di materiali naturali o l’installazione di apparecchiature per l’energia alternativa sono tutti mezzi per ridurre al minimo le conseguenze negative di una costruzione sulla natura. 

Le problematiche ambientali nel settore edile

L’impatto ambientale della costruzione  

Il settore delle costruzioni e dei lavori pubblici occupa un posto centrale nella questione delle questioni ecologiche. Secondo i dati pubblicati nel 2020 dal Ministero della Transizione Ecologica, il solo settore edile rappresenta il 43% del consumo di energia in Italia e il 23% delle emissioni di gas serra (GHG).  

Riscaldamento globale, inquinamento dell’aria e dell’acqua, esaurimento delle risorse naturali… Oggi le conseguenze negative sull’ambiente delle emissioni di GHG e del consumo eccessivo di energia sono ben note a tutti. Tuttavia, rimane un grosso problema: come continuare a sostenere la popolazione e fornire le necessarie infrastrutture private e pubbliche in modo più eco-responsabile?

Questa osservazione ha avuto l’effetto di accelerare la ricerca di soluzioni innovative per ridurre questo impatto. Tra i nuovi progetti edilizi, sono sempre più in aumento le eco-costruzioni. La chiave: migliore rispetto per la natura ma anche notevole risparmio per gli utenti grazie all’ottimizzazione dell’energia. 

Il problema delle abitazioni eccessivamente energivore, è particolarmente al centro delle recenti problematiche. Per le famiglie con scarse risorse, queste sono sinonimo di bollette di consumi molto elevate.

Materiali da costruzione ecologici

Un altro punto importante per limitare l’impatto ambientale di una costruzione è favorire l’uso di materiali di origine naturale. Riciclabili, durevoli, meno inquinanti e in alcuni casi economici, presentano molti vantaggi e si adattano molto bene ai vincoli tecnici di costruzione. 

Ci sono vari tipi di materiali ecocompatibili comunemente usati oggi nelle costruzioni. Tra i più apprezzati sono il legno, la paglia, l’ovatta di cellulosa, la canapa, la terra cruda, il lino, la lana di pecora, il sughero e i tessuti riciclati. Ogni materiale offre prestazioni termiche diverse , ideali per l’isolamento, la progettazione di pareti, pavimenti, ecc. 

Il ruolo dei professionisti dell’edilizia 

Artigiani indipendenti, responsabili di imprese edili, appaltatori, dipendenti… Le questioni ambientali riguardano tutti coloro che sono coinvolti nella costruzione, dalla progettazione alla consegna. 

Distretti Ecologici ha una lunga storia di successi nella trasformazione in chiave sostenibile del settore edile. Questa realtà dinamica e strutturata, nata circa 10 anni fa, è diventata un punto di riferimento nel settore della bioedilizia, in grado di di trovare soluzioni differenti in un campo ormai troppo spesso immobile ed uguale a sé stesso. Contatta senza impegno Distretti Ecologici per dare una svolta green alle tue proprietà.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com