lunedì, Ottobre 3, 2022
HomeAZIENDEDiritti dei Pazienti: il modo migliore per ottenere giustizia sanitaria

Diritti dei Pazienti: il modo migliore per ottenere giustizia sanitaria

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Nel 2020 le spese legali liquidate per casi di errori medici sanitari dopo sentenze NON favorevoli alla classe medica sono state di circa 165 milioni di euro con un costo medio annuo per struttura di oltre  800 mila euro. (Fonte: dati ANIA)

Dati importanti sulla malasanità in Italia dal report di Marsh : errore chirurgico con oltre il 35 % dei sinistri è indubbiamente la negligenza più sovente. Un percentuale alta anche nell’ errore delle diagnosi con circa il 20%. Dati raccolti dal 2004 al 2019, con un costo medio per sinistro liquidato di circa 85.000 euro.

Diritti dei pazienti è un pool di avvocati specializzati nel risarcimento per malasanità, errore medico, colpa medica, diritti del malato, reclami facenti parte del progetto Risarcimento Salute, per prestare assistenza a chiunque si ritenga vittima di episodi di malasanità o errore medico. 

COME QUANTIFICARE UN DANNO:

Le tabelle attribuiscono per ogni punto di invalidità permanente una determinata somma che varia a seconda dell’età del paziente che ha subito errore medico. Inoltre stabiliscono un determinato importo per ogni giorno di convalescenza e nei casi più gravi in cui un paziente muore prevedono un maxi risarcimento per i familiari del danneggiato. Recentemente per il danno da morte del paziente la Cassazione ha stabilito che il risarcimento si potrà avere anche se il medico è stato assolto a livello penale.

NB; ogni caso va valutato a sè però è bene chiarire quando un paziente si è sottoposto ad un primo intervento ma con un successivo intervento risolve completamente l’ errore medico fatto nel 1′ il risarcimento decade in tutto o in gran parte; infatti in questo caso il danno si riduce di molto o sarà quasi nullo. Dall’altra parte il paziente però starà meglio alleviando il problema o meglio ancora risolvendolo definitivamente.

Negli ultimi anni le regioni che hanno speso maggiormente per cause di errore medico sanitario sono state in Italia la Sicilia la Toscana Calabria Puglia e Abruzzo; in queste zone i maggiori esborsi per risarcimento da malasanità. Le regioni più virtuose invece il Trentino la Liguria ed il Piemonte dove i danni sanitari ed i conseguenti risarcimenti per errore medico sono stati  inferiori.

QUANTO TEMPO HO PER AGIRE:

Quanto tempo ho per agire in caso di malasanità o danno medico? La Prescrizione per un danno da Malasanità dopo la riforma Gelli  (entrata in vigore il 1′ aprile 2017) si hanno 10 anni di tempo per la prescrizione di un danno nei confronti della struttura ospedaliera e 5 anni nei confronti di un medico che opera all’interno della struttura ospedaliera. La prescrizione in caso di danno rimasto occulto negli anni inizia a decorrere dal momento dell’esteriorizzazione di esso. Infine attenzione che per gli eredi di un paziente deceduto per malasanità si hanno 5 anni per agire.

COME RICHIEDERE LA CARTELLA CLINICA:

Come posso richiedere la cartella clinica e quali sono i tempi per riceverla? Nella cartella clinica sono presenti le informazioni sanitarie del paziente; è vostro diritto vedere la cartella clinica e richiederne una copia una volta dimessi. I tempi sono in genere di 30 giorni dalla richiesta alla struttura ospedaliera.

L’importanza di avere un legale che ha già seguito altri casi di malasanità è fondamentale visto anche la recente legge Gelli; inoltre la bravura del legale sarà anche di cogliere sfumature maggiori per la quantificazione del danno accorso al paziente (esempio le personificazioni a cui un attento avvocato deve sempre tenere grossa attenzione).

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com