venerdì, Settembre 30, 2022
HomeEVIDENZABando GSE: assegna agli operatori 1.500 MW per l'energia rinnovabile

Bando GSE: assegna agli operatori 1.500 MW per l’energia rinnovabile

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Il settimo bando del Gestore dei Servizi Energetici, per promuovere la diffusione delle fonti rinnovabili in Italia, ha riconosciuto circa 1.500 MW di potenza incentivabile. Un risultato che deriva da un altro importante aspetto: rispetto alle precedenti aste sono arrivate molte più domande di partecipazione alla gara, segno di un ritrovato interesse da parte degli operatori. Il GSE ha ricevuto, infatti, 1.156 domande di partecipazione al settimo bando, in crescita rispetto alla 646 della precedente gara. Di queste 1.156 domande, sono 924 quelle risultate in posizione utile, 84 per le aste e 840 per i registri. Le domande accolte dal GSE hanno consentito l’assegnazione di 1.470 MW di potenza, a fronte di un contingente, comprensivo della potenza non assegnata in tutte le precedenti gare, di 4.825 MW.

Questa rinnovata partecipazione riguarda in particolare le aste del Gruppo A, riservate alla costruzione di nuovi impianti eolici e fotovoltaici. In questo caso, gli operatori si sono aggiudicati quasi 1.000 MW di potenza incentivabile, con un ribasso medio pari al 2,1%, corrispondente a una tariffa incentivante di 65 euro al MWh. Con le aste della settima gara il GSE ha riconosciuto 1.093 MW, mentre nel sesto bando ne aveva riconosciuti 628 e nel quinto circa 100 MW.

Importanti risultati sono stati raggiunti anche nei registri che hanno visto l’aggiudicazione di 376 MW di potenza. Il Gruppo A, dedicato agli impianti fotovoltaici ed eolici on-shore, ha registrato 626 domande di partecipazione per complessivi 308 MW, a fronte dei 260 MW messi a bando. Il registro del Gruppo B, relativo a nuovi impianti idroelettrici, è stato interessato da 75 richieste per un valore di potenza totale di 16 MW, l’80% dei 20 MW disponibili.

È importante ricordare, infine, che i circa 3.300 MW non assegnati nelle precedenti gare del 2021, sono stati rimessi a disposizione degli operatori con l’ottava procedura di gara aperta il 31 gennaio scorso. Il GSE accetterà le domande di partecipazione fino alle ore 12 del 2 marzo per poi pubblicare sul proprio sito, 90 giorni dopo, gli esiti dell’ottava procedura. Qualora anche con quest’ultima procedura non venisse assegnata tutta la potenza, il Gestore provvederà a pubblicare una nona gara il 31 maggio 2022. Per scorrere le graduatorie del settimo bando e avere tutte le informazioni necessarie a partecipare all’ottavo, basta consultare l’apposita sezione del sito GSE.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

VIDEO NEWS

- Pubblicità -spot_img
Altre News
- Pubblicità -spot_img
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com